Scopriamo i giovani talenti della Bundesliga!

Riparte la Bundesliga, torna il calcio! Quale occasione migliore per “lanciare” la rubrica sui giovani talenti?
I migliori under23 del campionato tedesco, uno dei tornei più interessanti per gli appassionati di scouting.

Mi sono chiesto più volte come sviluppare l’articolo, in modo da non dimenticare nulla. Come esporre al meglio tutte le varie informazioni. I migliori giovani, secondo chi? Siti, blog? Statistiche? Valori di mercato? I miei gusti?

Per delineare un quadro generale, devo partire dalle valutazioni di mercato. Così almeno ci togliamo il pensiero e passiamo ai giocatori meno conosciuti. Più abbordabili.
Chi sono oggi i 10 migliori under23 della Bundesliga?
Andiamo rapidamente. Il primo, non c’era nemmeno bisogno di scommetterci, è Jadon Sancho, classe 2000, il giocatore con la valutazione più alta non solo tra i giovani, ma di tutto il campionato. Unico a superare (in linea teorica almeno) il valore di 100 milioni di euro.
Seguono a scalare: Havertz (del ‘99),
Haaland (2000),
Hakimi (‘98),
Alphonso Davies (2000),
Upamecano (‘98),
Konaté (‘99),
Dani Olmo (‘98),
Zagadou (‘99)
e Kabak (2000).

Come potete notare voi stessi, sono Borussia Dortmund e Lipsia a dominare questa speciale classifica, con 4 e 3 giocatori a testa.

Parlando dei gialloneri, abbiamo visto esordire in Champions contro il PSG il giovanissimo trequartista Giovanni Reyna, classe 2002. Questo è il primo nome da segnare sul vostro blocchetto degli appunti.
Ha appena compiuto 24 anni, ma merita ugualmente una citazione Julian Brandt, classe ‘96, autore di una splendida partita (due assist) sabato 16 maggio contro lo Schalke.

Il Lipsia è una storia e un mondo a parte, a cominciare dal suo allenatore, classe ‘87, Julian Nagelsmann, più giovane di molti dei suoi avversari… in campo.
Con un allenatore così giovane, che età media poteva mai avere la sua squadra?
La più giovane di tutto il campionato (23,5 contro il 27,7 del Mönchengladbach, la più vecchia) e la seconda più giovane di tutta la Champions 2019/20 dopo il Genk (23,4). La Juve al momento risulterebbe la più vecchia con un valore di 29,7.
Chi è appassionato di scouting deve per forza di cose seguire il Lipsia. Non ci sono scuse.

Guardando i dati della “scuderia” Red Bulls, tra gli 11 più utilizzati da Nagelsmann (per minutaggio) compaiono ben cinque under23, vale a dire Klostermann (‘96, 24 anni a giugno), Laimer (‘97), Upamecano (già citato), Nkunku (‘97, 12 assist), Mukiele (‘97), più ovviamente Werner che ha compiuto 24 anni il 6 marzo.
Da non dimenticare Haidara (‘98), Schick per i nostalgici; più Angelino (‘97) e Dani Olmo arrivati a gennaio. Konaté poco utilizzato, in quanto ha subito un grave infortunio.

Segnatevi questi nomi che è già un bell’inizio. La Bundesliga vi sorprenderà.

Dopo il dovere il piacere. Quali altri giocatori possono interessarci?
In zona Baviera, vi sarà già noto Alphonso Davies, terzino straripante contro il Chelsea in Champions League. Un nome da segnare è quello di Joshua Zirkzee, olandese, di origini nigeriane, 2001. Per lui 3 gol in 5 presenze di Bundesliga, in appena 170 minuti. Se il buongiorno si vede dal mattino…
Si parlava molto bene anche di Michael Cuisance, centrocampista francese del ‘99, ma per il momento sta trovando poco spazio.

Abbiamo citato Havertz come massimo rappresentante del B. Leverkusen, ma va detto che è in buona compagnia. Interessanti Moussa Diaby (‘99, 4 gol e 5 assist), il brasiliano Paulinho (2000), il difensore Tapsoba e l’argentino E. Palacios (’99 e ‘98, arrivati a gennaio), più Bailey (‘97).
Magari pochi di questi diventeranno effettivamente dei campioni, ma è sempre bello a mio avviso cercare di scoprire chi può essere il protagonista del domani.

Una squadra che nessuno in Italia considera minimamente, ma forse un po’ più di attenzione la meriterebbe è l’Hertha Berlino. Non una stagione memorabile la loro, ma qualche nome interessante dobbiamo tenerlo a mente. È il caso di Matheus Cunha (‘99), arrivato nel mercato invernale dal Lipsia, autore di un gran gol sabato in casa dell’Hoffenheim. Se volete potete annotarvi anche i nomi di Lukebakio (5 gol e 5 assist) e Dilrosun.
Discorso simile per lo Schalke. Abbiamo ricordato il difensore Kabak, che ha già un valore di 30M circa; aggiungo Amine Harit, del ‘97, andato a segno 6 volte.

Come avrete intuito, non mi interessa per il momento fare una scheda tecnica di uno o più giocatori. Ho voluto proporre più che altro una specie di quadro generale, una panoramica su un campionato ricco e giovane. Spero possa risultare utile a chi in astinenza da calcio vuol cominciare a seguire una manifestazione che conosce poco.

Chiudo con una “randellata” di nomi che presto o tardi potrebbero venire fuori.
Il mio preferito, tra quelli meno noti, è un certo Milot Rashica del Werder Brema. Classe ‘96, del Kosovo. 7 gol e 4 assist per lui.
Non posso poi non nominare Marcus Thuram del M’gladbach (’97, 7 gol e 8 assist in campionato), N’Dicka del Francoforte (’99), Brekalo del Wolfsburg (’98), Embolo (vecchio pallino marottiano, anche lui al M’gladbach), e Ruben Vargas (’98) dell’Augusta.

È un inizio. Sicuramente avrò dimenticato qualcuno. Se mi sarà possibile approfondirò l’ultima parte con un nuovo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...